Campionato Invernale Footvolley Rimini – Pagellone 4a giornata

13 February 2018 / By fvrimini

Quarta giornata di Campionato Invernale che resterà nella storia di Footvolley Rimini, principalmente per l’impresa dei ragazzi del Team Gamba di Legno compiutasi nel terzo set contro i fin qui mostruosi Noc: un 18 a 15 paragonabile ad una vittoria del Benevento, a Torino, contro la Juventus. Fatto sta che, arrivati a quasi metà del Campionato Invernale, iniziano ora a ben delinearsi i vari testa a testa che si risolveranno probabilmente alle ultime giornate.

Una cosa è poco ma sicura: da qui alla fine, lo spettacolo è garantito.
Andiamo di pagellone.

Team Gamba di legno, voto 8: prendete una squadra finora imbattibile (Noc) e una che invece aveva finora fatto fatica ad arrivare ai 10 punti in ogni set giocato (Gamba di Legno). Prendete due giocatori completi, allenati, considerati nell’elitè del Footvolley italiano e due che invece non sono soliti a partecipare a tornei (per di più uno ammalato e l’altro con il ginocchio malmesso). Prendete 2 set, i primi, volati via come una pinta di birra ghiacciata quando si è assetati (18-7/18-8). Prendete tutto questo. Chiudete gli occhi e rendetevi conto di quanto sia assurdo il fatto che il terzo set sia finito 15 a 18 in favore della squadra di Perazzini, che si regala così la gioia del primo punto in campionato. Probabilmente uno dei set più incredibili nella storia del Footvolley riminese.

NOC, voto 5: fanno infuriare i milioni di scommettitori davanti alle televisioni di tutto il mondo facendo saltare un 3 set a 0 quotato a 1.03, rischiano di compromettere la loro corsa al primo posto e regalano al Fonti la gioia di poter rinfacciare tale set nei secoli dei secoli. In definitiva, non vorremmo essere nei panni di chi deve affrontarli settimana prossima.

Parliamo di una coppia capace di giocate del genere…

Patrik Kino Giulianelli, voto 7,5:  viene ufficialmente assunto nello staff di Footvolley Rimini come influencer. E’ bastato prima mostrare un tatuaggio con scritto “st… DISEGNO DI UN’OCA… zzo” e poi sfoggiare una maglia “mustr” con eleganza unica, per superare abilmente il colloquio. Lo aspettiamo prossimamente in coppia con il suo amico Pino per regalarci nuove emozioni.

E’ nato prima l’uovo o la gallina? Mustr si nasce o si diventa?

Indrit Bejtaga detto “Zorro”, voto 7: l’esperienza al comando. Gioca tre set senza sbavature, non calando mai di concentrazione e insieme al giovane Isli, trascina i #Daivalà a tre punti dalla capolista con una partita in meno giocata. Capitan Migani, sarà fiero di lui.

Siam Matti, voto 5,5: si presentano ai campi del Riviera Beach senza i due titolari, ma con l’inedita coppia Difi-Cappero e tanta voglia di non sfigurare. Lottano come i leoni, offrono agli spettatori un grande spettacolo, ma vengono sconfitti 3 set a 0. Forse batosta troppo pesante per quello che si è visto in campo, forse no. Resta il fatto che, per quello che conta, le giocate più belle sono state le loro.

Quanta qualità in una sola foto…

Manuel Travisani, voto 7+:  sotto la guida dei più esperti Liverani e Pasolini, il buon Manuel, a suon di birre, sembra essere un altro giocatore rispetto a quello visto nelle prime 2-3 giornate. Ieri sera, tra l’altro, mette a segno uno dei colpi più belli di tutto il Campionato, andando a chiudere un’incrociata corta di testa che in pochi possono permettersi.

A cura di L.L. di Footvolley Rimini

Leave a Comment

*Please complete all fields correctly